will_p: ([MISC] parental advisory)
[personal profile] will_p
Titolo: The future's owned by you and me
Fandom: The Thick of It
Personaggi/pairings: Malcolm/Jamie
Rating: NC17
Avvertimenti: slash, rough sex, volgarità a palla, pre-serie
Conteggio parole: 503 (FDP)
Disclaimer: I want to believe. Titolo @ Mis-Shapes - Pulp.
Prompt: Jamie/Malcolm, a porte chiuse @ P0rn Fest #8 (#autofill) + qualcosa di nuovo (un fandom mai scritto) @ COW-T #5 (#TeamAbilene ftw!)
Note: mi sembra di vituperare lo show scrivendoci in italiano, but what can you do, eh? Ambientato durante la vittoria del New Labour alle elezioni del ‘97. Non betata.



Vincono anche quel posto dimenticato dall’uomo e da Dio di Stourbridge e Jamie lo trascina per la giacca nel suo cubicolo di ufficio, mentre la Paxo alla BBC passa la linea al quartier generale dei Tories e neanche lo schermo sgranato della sala stampa riesce a mascherare la tragedia su quelle facce da culo di scopacavalli incestuosi, chiude la porta sulle grida e i fischi e ce lo sbatte contro senza neanche dargli il tempo di prendere fiato e mandarlo affanculo.

Qualsiasi altro giorno e Malcolm gli avrebbe avvizzito i coglioni con un’occhiataccia, ma non è un qualsiasi altro giorno - è la resa dei conti, il suo trionfo, sono in un fottuto coraggioso mondo nuovo, così artiglia i fianchi di Jamie e preme il bacino contro il suo e incontra la sua bocca feroce a metà strada, da zero a cento in tre secondi netti.

«Cristo cazzo, Malc,» ansima Jamie, staccandosi, gli occhi enormi che bruciano di gioia, la devozione nella sua voce che gli fa tremare le ginocchia. Si lecca le labbra e Malcolm ringhia, lo bacia di nuovo come se volesse entrargli dentro, gli infila le mani nei pantaloni e quando si scosta senza fiato Jamie gli morde il collo e poi lo guarda con gli occhi più scuri del mondo. «Ce l’abbiamo fatta.»

«Siamo tutti classe media ora,» dice Malcolm, il sorriso affabile e rassicurante di uno scheletro, e fuori dal suo buco d’ufficio qualcuno stappa una bottiglia di champagne mentre Jamie ringhia e cade in ginocchio come una puttana da due soldi, e Malcolm ride, perchè non c’è niente di più emblematico.

Jamie attacca la cerniera dei suoi pantaloni come se fossero un novellino del Mail, con la stessa furia e la stessa soddisfazione, e una manciata di secondi dopo lo sta prendendo in bocca con un gemito osceno. Malcolm gli infila le mani tra i capelli e tira, impreca tra i denti, lascia scattare in avanti i fianchi senza gentilezza; cerca di fare attenzione a ogni suono ma non serve, dopotutto, non oggi e non ora. Fuori da quella porta festeggiano la fine della campagna ma in questa stanza sanno che la vera guerra è appena iniziata, che il campo di battaglia deve essere ancora ricoperto di sangue, che nessuno di quei cazzoni ciechi con il loro alcol e le loro feste ha la minima idea di quello che li aspetta.

«Gliela faremo vedere noi,» dice, stringendo le dita tra i capelli di Jamie, e Jamie lo guarda negli occhi e si prende il suo cazzo fino in gola come una sfida e un assenso insieme. Malcolm boccheggia, gli scopa la bocca in scatti sincopati, e quando viene Jamie ingoia come se in seminario non gli avessero insegnato a fare altro.

«Nessuna resa, eh?» gracchia, le labbra rosse e lucide e la voce distrutta, e Malcolm lo tira in piedi per quella sua cravatta orrenda e gli dà un bacio che è l’unica risposta di cui Jamie abbia bisogno.

Nessuna resa, e non si fanno prigionieri.

Profile

will_p: (Default)
will_p

April 2017

M T W T F S S
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Tags

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Sep. 24th, 2017 06:51 am
Powered by Dreamwidth Studios